//
reading...
Coreografia, Danza, Danza contemporanea, danza nel mondo, improvvisazione, News, residenze coreografiche, residenze creative, William Forsythe, workshop

Forsythe Improvisation Technique: dal 22 al 24 febbraio, Leggere Strutture, Bologna

danza contemporanea, stage brigel, milano arte expo danzaIl Workshop sulla Forsythe Improvisation Technique mira alla maggiore consapevolezza del proprio corpo e della propria mente in movimento, utilizzando il peso e il volume del corpo come fonte di informazione per generare movimento.

Traendo informazioni e fonti principali come nuclei generatori di movimento sia dall’esterno quanto dal proprio interno: senso di movimento, ritmo, dinamica, spazio, corpo/mente, agenti esterni, stimolazioni visive e musicali. La tecnica si fonda sull’ esplorazione del movimento e della struttura corporea, che suggerisce nuove soluzioni e capacità anatomiche articolari ed ossee, fino ad arrivare ad un forte controllo e stabilità della dinamica di movimento. La ricerca parte da semplici sensazioni naturali del corpo che progressivamente portano alla generazione di movimenti complessi. La nascita del movimento attraverso il bacino come unico motore, così come tutte le leve, le articolazioni e le giunture della propria struttura corporea. Fino ad arrivare ad uno stato avanzato della ricerca in cui la dinamica e la velocità saranno portatrici di nuove creazioni e atti compositivi, senza perdere il controllo e la stabilità della propria struttura si sviluppa un coordinamento in cui il movimento stesso si costruisce e decostruisce al momento della sua nascita. Si viene a costruire un vocabolario compositivo e creativo in cui il corpo è scrittore ed autore nello spazio di segni e sensazioni utilizzando come unico strumento il proprio corpo, grazie alla dinamica, al movimento, utilizzando lo spazio, il ritmo in uno stato di controllo che si edifica per decostruirsi come in un flusso continuo in cui la fine è soltanto considerata la partenza di una nuova esplorazione in continua crescita.

danza contemporanea, Forsythe Improvisation Technique, milano arte expo danzaIl workshop è tenuto da Brigel Gjoka attuale danzatore della Forsythe Company.

Nato in Albania, ha studiato danza presso la Scuola di Balletto di Tirana 1997-2004. Succesivamente approda in Francia presso il Cannes Jeune Ballet ( CJB). Brigel trascorse due anni in Francia perfezionando la tecnica e lavorando in Italia presso La Compagnia Leggere Strutture. Nel 2006 diviene solista nel Ballet du Rhin (Francia). Tre anni dopo si trasferisce in Germania dove lavora con lo Staatstheater di Mainz (Germania). Nel 2010 Brigel entra a far parte nella Dance Theater 1 nei Paesi Bassi, per poi tornare in Germania un anno dopo per diventare un membro dellaprestigiosa Compagnia di William Forsythe, in cui è ancora attualmente un danzatore. Non solo un ballerino di forte talento, Brigel Gjoka è anche un artista poliedrico, coreografo e compositore di musica. Il 2008 è stato l’anno del suo debutto coreografico creando “Loin de mon Aigle” per il Ballet du Rhin e “Naissance” per la Compagnia Leggere Strutture. Nel 2009 Brigel compone coreografie per lo spettacolo “Evo-Rivolution” per il Cannes Jeune Ballet e nel 2011 Pascal Touzeau commissiona l’incarico di comporre lamusica per “Tears on Scriptease” (Staatstheater Mainz). Nel 2012 è stato anche un anno di creazione nata da un’ antecedente entusiasmo coreografico ”Front to Confront” in collaborazione con Leggere Strutture, Visual Lab e il sostegno del Sig.re Tonino Lamborghini così come “Bis-Fragment” grazie al sostegno del coreografo Mattia Gandini. Per il 2013 si prospettano nuove sfide ed esperienze emozionanti con un nuovo pezzo creato per il Teatro Maggio Fiorentino a Firenze (Italia) e uno sperimentale “Body V.S Machine” progetto in collaborazione con il regista Stefano Picichè.

workshop danza, Leggere Strutture, milano arte expo danzaLeggere Strutture – che organizza il workshop – è un contenitore culturale e un progetto d’impresa che lavora a 360° sulla produzione artistica e creativa. Inizia la propria attività nel 2004 nella città di Bologna, e dal 2008 all’interno di un ex spazio industriale che accoglie un centro di produzione per la danza, corsi di formazione pre-professionale e professionale in ambito coreutico, musicale, teatrale, un laboratorio ecologico luogo di attività didattiche per l’infanzia e l’adolescenza e un ramo direzionale in cui viene svolta l’attività di progettazione culturale ed organizzazione eventi. Direttore Artistico e Coreografo è Matteo Gandini, affiancato e coadiuvato, nelle attività, da Alessandra Cussini e Rossella Russo.

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >

mito fringe a milano

mito fringe Milano arte e cultura, MITOFRINGE
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
Stazione M2 Cadorna Music Corner
Orario: 13.00
Genere: Classica
Trio Clarinetto:
nasce alla Scuola Musicale di Milano. Il Trio Clarinetto si è esibito in diverse rassegne milanesi tra cui “Benvenuta Primavera”.
 MITOFringe >>>

Stazione M2 Garibaldi Music Corner
Ore 13.00, Genere: Jazz. Il repertorio del Maurizio Signorino Trio ...
 MITOFringe >>>


Biblioteca Baggio – Sala Narrativa
Ore 18.00, Genere: Classica. ll TRIO EUFONE’ presenta un progetto centrato su Claude Debussy, nell’anno del 150esimo annivers. della nascita. Brani da Syrinx per Flauto solo, 1re Arabesque, Suite Bergamasque.
 MITOFringe >>>
Pinacoteca di Brera Cortile d’Onore
Ore 13.00, Genere: Visual- Sonoro. Freecanvas è un progetto tra musica e pittura, un incrocio di arti diverse ma con un senso comune: la composizione libera. Mentre i musicisti suonano, Ambra Rinaldo ‘suona la tela’...
MITOFringe >>>

Amici del Loggione del Teatro alla Scala
Orario: 17.30
Genere: Educational
A cura di: Bianca De Mario. In occasione del 150esimo anno dalla nascita di Claude Debussy, Bianca De Mario racconta la sua figura...
MITOFringe >>>

Feltrinelli Express, Stazione Centrale, Ore 18.30, Genere: Jazz. Il quartetto Monk’s Dream è ispirato alla musica di Thelonius Monk..
MITOFringe >>>
Teatro Franco Parenti, Milano arte spettacoli e cultura
Teatro Franco Parenti, PUGAČËV, Milano arte spettacoli e cultura

20|22 giugno ore 21.15
PUGAČËV - di Sergej Esenin
Il poema drammatico del grande poeta russo Sergej Esenin attraversa la vicenda della “rivolta degli orfani”, che infiammò la Russia del Sud tra il 1773 e 1775, e la rilegge attraverso il prisma della Rivoluzione di Ottobre.
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, NE HO MANGIATA TROPPA, di Umberto Simonetta e Luca Sandri, Milano arte spettacoli e cultura
3 | 8 luglio NE HO MANGIATA TROPPA -  Omaggio a Umberto Simonetta. Scritto e diretto da Umberto Simonetta e Luca Sandri. Canzoni originali di Giorgio Gaber. Con Luca Sandri
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, AMLETO, Filippo Timi, Milano arte spettacoli e cultura

10 | 14 luglio - AMLETO²  - di Filippo Timi. regia di Filippo Timi e Stefania De Santis - Nuova edizione di Amleto: una rilettura dove ogni gesto o parola diventa gioco e voce personale, provocazione intelligente, “hellzapoppin” ad alta gradazione di divertimento.
TEATRO PARENTI >>>

Articoli recenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: