//
reading...
Città/Milano, Coreografia, coreografia, Danza, Danza contemporanea, danza d'autore, danza nel mondo, danzatori italiani, improvvisazione, Milano spettacoli, News, Pim Off, Rassegna di danza contemporanea, spettacoli, Teatro, teatro danza, Teatrodanza, workshop

Alma: Giorgio Rossi Sosta Palmizi al Pim OFF 27 e 28 gennaio 2013

Alma è lo spettacolo di e con Giorgio Rossi, in scena al Pim OFF domani, domenica 27 e lunedì 28 gennaio 2013. Una produzione 2004 di Giorgio Rossi / Sosta Palmizi che fonde poesia, musica e danza.

Giorgio Rossi, Sosta Palmizi, PimOff Danza, Milano Arte Expo Danza

Giorgio Rossi, Sosta Palmizi, Alma, Pim Off Danza

Alma, parte da una poesia di Pablo Neruda 

Para mi corazón basta tu pecho,
para tu libertad bastan mis alas.
Desde mi boca llegará hasta el cielo
lo que estaba dormido sobre tu alma.

Es en ti la ilusión de cada día.
Llegas como el rocío a las corolas.
Socavas el horizonte con tu ausencia.
Eternamente en fuga como la ola.

He dicho que cantabas en el viento
como los pinos y como los mástiles.
Como ellos eres alta y taciturna.
Y entristeces de pronto, como un viaje.

Acogedora como un viejo camino.
Te pueblan ecos y voces nostálgicas.
Yo desperté y a veces emigran y huyen
pájaros que dormían en tu alma. “ Pablo Neruda

Per volgersi a toccare i sentimenti dell’amore, della morte, della solitudine.

Tutti i sentimenti che nutrono, a volte strizzano, l’alma, l’anima. Un viaggio nei sentimenti attraverso le parole di Pablo Neruda, Cesare Pavese, Alda Merini; articolato e sostenuto nelle sue tappe dalle canzoni di Fabrizio De André, King Crimson, Death in Vegas e John Oswald. Una danza che si nutre del corpo delle parole di grandi poeti per arrivare al corpo delle emozioni di chi guarda e ascolta e sente. In scena libri, addosso costumi di uso quotidiano che cangiano, connotazioni e forme, come cambiano gli stati dell’anima e le forme del tempo. Le parole di Pavese, Neruda, Merini e di Giorgio Rossi stesso sono affidate ad un supporto audio. Una scelta che per alcuni snatura l’idea di teatro e dell’essere in scena, per altri rimanda, invece, all’eco ritornante di un vento forte che persiste nell’udito, anche dopo ore ormai al riparo.

Il lavoro verte sul contrasto e l’opposto che è in noi, e il desiderio di reagire a questa inesorabile condizione. Quando mi chiedono che genere di danza faccio, la risposta è sempre lunga e termina comunque con l’invito a venire a vedere, sentire, percepire l’evento nel suo compiersi perché è più vicino all’esperienza di una passeggiata nella natura, nell’atto d’amare che alla comprensione di un concetto astratto legato ad un ragionamento mentale. Il teatro poetico del movimento è una definizione che può avvicinarsi a ciò che tento di fare in scena”. Giorgio Rossi

Alma, Giorgio Rossi, Pim OFF,Milano Arte Expo Danza

Alma, Giorgio Rossi, Pim OFF

Coreografia e Interpretazione Giorgio Rossi

Costumi Giorgio Rossi

Luci Michelangelo Campanale

Tecnico luci Mara Cugusi

Musiche Fabrizio de Andrè‚ Death in Vegas‚ John Oswald‚ King Krimson

Testi Cesare Pavese‚ Pablo Neruda‚ Alda Merini‚ Giorgio Rossi

Produzione Sosta Palmizi con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Toscana

http://www.pimoff.it

Via Selvanesco, 75, 20142 Milano
02 5410 2612

info@pimoff.it

Federicapaola Capecchi

Sosta Palmizi

La Compagnia Sosta Palmizi è stata una – e la più considerevole – tra le primissime formazioni di danza contemporanea in Italia (1985)‚ e l’attuale Associazione‚ che vede alla sua guida due dei coreografi del gruppo iniziale‚ costituisce oggi un punto di riferimento artistico e pedagogico importante per le nuove generazioni di danzatori e coreografi. In vent’anni‚ Giordano e Rossi hanno dato vita‚ con instancabile spirito di ricerca e inconfondibile stile personale maturato nel tempo‚ a creazioni largamente apprezzate non solo nel nostro Paese e‚ con senso di responsabilità e sacrificio personale‚ si sono impegnati anche nella formazione‚ nel sostegno e nella promozione di giovani artisti. Il loro ventennale lavoro ha contribuito e contribuisce‚ in maniera più che consistente e peculiare‚ alla costituzione e alla solidità della spina dorsale della danza italiana dei nostri giorni.“

Eugenia Casini Ropa
(Storia della danza-DAMS Università di Bologna 2007)

Nel 1990 la Compagnia Sosta Palmizi si scioglie e parte del suo patrimonio artistico si trasforma dando vita‚ con Raffaella Giordano e Giorgio Rossi in qualità di direttori artistici‚ all’Associazione Sosta Palmizi‚ con sede prima a Torino ed in seguito dal 1995 a Cortona in Toscana.

L’Associazione promuove e sostiene l’attività coreografica dei due direttori ed è una realtà di riferimento nell’ambito della creatività coreutica contemporanea; il suo operato è particolarmente sensibile alla qualità dell’esperienza artistica‚ alla formazione e all’accompagnamento delle giovani generazioni.

Nel corso degli anni Raffaella Giordano e Giorgio Rossi hanno coinvolto‚ in maniera organica ed autentica‚ numerose persone provenienti da diverse esperienze‚ maturando un nucleo stabile‚ affine per storia e poetica‚ di Artisti Associati alla struttura. Interpreti‚ autori e collaboratori‚ coinvolti nelle produzioni e sostenuti nel loro percorso individuale‚ che hanno contribuito e contribuiscono allo sviluppo e alla crescita dell’arte coreutica nel panorama artistico del Paese.

La Sosta Palmizi consegue attraverso la sua naturale vocazione le premesse per essere un centro di creazione per le arti sceniche‚ uno spazio di riferimento e di dialogo‚ un “luogo–ponte” verso la costruzione di un percorso possibile.

Nel 2004‚ presso la sede della Sosta Palmizi‚ nasce il progetto LAB 52042 che permette ai giovani autori di misurarsi con un ristretto numero di pubblico presentando le proprie opere in fieri. Nel biennio 2004–2006 la Sosta Palmizi è partner del network Junge Hunde‚ progetto finanziato dall’Unione Europea per la promozione‚ la mobilità e la formazione di artisti emergenti nell’ambito della creazione contemporanea europea.

L’Associazione si dedica con rigoroso impegno all’attività di formazione nella sede di Cortona‚ dove Raffaella Giordano e Giorgio Rossi tengono con cadenza regolare laboratori di approfondimento ed alta specializzazione rivolti a danzatori ed attori provenienti da tutta Italia e dall’estero‚ ai quali vengono messe a disposizione ogni anno due borse di studio di durata annuale per la partecipazione gratuita ai seminari. A fianco di tale attività si sviluppa un programma didattico di più ampio respiro legato al territorio provinciale‚ ma anche nazionale ed estero‚ attraverso laboratori esterni in collaborazione con enti teatrali ed altri‚ interventi e spettacoli presso scuole ed università.

Giorgio Rossi

Come direbbe E. Satie‚ “è un mammifero danzante”.

All’età di 4 anni‚ vedendo il clown svizzero Dimitri esibirsi nel surreale tempo della scena‚ ha capito che il teatro era la sua vita.

Deve la sua fortuna artistica all’aver potuto assistere ai lavori di grandi maestri (Kantor , Brook , Bausch , Carlson …) e‚ con alcuni‚ ha imparato l’arte scenica‚ sia come allievo che come interprete. Nel 1984‚ è co–fondatore della Sosta Palmizi‚ sigla sotto la quale‚ in 25 anni‚ hanno lavorato oltre 300 danzatori e non‚ che via via hanno trovato lavoro nelle maggiori compagnie di Teatro Danza Europee o hanno fondato propri gruppi e alcuni dei quali oggi, fanno parte dell’Associazione.

Con i suoi spettacoli‚ sta girando il mondo‚ grazie all’universalità dell’arte poetica del movimento‚ di cui fa uso. Fa parte di quella specie di esseri in via di estinzione che crede profondamente nell’immaginazione.

La sua danza‚ è fatta di un’energia organica che auspica lo porti sulle scene ancora per molto. In questi anni collabora con artisti di altri campi‚ come: P. Fresu‚ B. Bertolucci‚ T. Guilliam‚ S. Benni‚ P. Turci‚ L. Poli‚ S. Benni‚ D. Riondino‚ P. Rossi‚ Banda Osiris‚ G. Mirabassi‚ M. Rabbia‚ M. Baliani‚ F. De Luigi e tanti altri; partecipa come danzatore autore nella trasmissione VIENI VIA CON ME di R. Saviano e F. Fazio e nel 2012 crea una coreografia originale per il corpo di ballo del Teatro dell’Opera dal titolo CIELO DI MARZO. E’ docente presso l’Accademia internazionale d’arte drammatica “Vittorio Gassman” e‚ in collaborazione con lo stesso Teatro Quirino‚ collabora a progetti d’integrazione sociale attraverso laboratori e la creazione di spettacoli tra cui VIAGGIO FANTASTICO DALL’IPERSPAZIO‚ prodotto nel 2012.

Durante l’Arezzo Wave Love Festival cura la direzione artistica‚ insieme a Raffaella Giordano‚ della sezione Danza Wave all’interno della quale entrambi lavorano ad una nuova creazione originale‚ interpretata dai ragazzi del corso di Scritture per la Danza Contemporanea‚ primo e secondo biennio. Subito dopo è all’Aquila‚ con un progetto de I Cantieri dell’Immaginario‚ per un laboratorio di creazione accompagnato dal direttore d’orchestra Fabrizio Puglisi. Continua così il suo operato all’interno dell’ambito formativo e performativo delle nuove generazioni di danzatori. In novembre andrà in scena il lavoro di fine corso dal titolo SEGNO DEL TEMPO‚ in collaborazione con Elisabetta Di Terlizzi e l’Ente per lo Spettacolo dal vivo della provincia di Sondrio

Fonte biografie: Sosta Palmizi

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >

mito fringe a milano

mito fringe Milano arte e cultura, MITOFRINGE
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
Stazione M2 Cadorna Music Corner
Orario: 13.00
Genere: Classica
Trio Clarinetto:
nasce alla Scuola Musicale di Milano. Il Trio Clarinetto si è esibito in diverse rassegne milanesi tra cui “Benvenuta Primavera”.
 MITOFringe >>>

Stazione M2 Garibaldi Music Corner
Ore 13.00, Genere: Jazz. Il repertorio del Maurizio Signorino Trio ...
 MITOFringe >>>


Biblioteca Baggio – Sala Narrativa
Ore 18.00, Genere: Classica. ll TRIO EUFONE’ presenta un progetto centrato su Claude Debussy, nell’anno del 150esimo annivers. della nascita. Brani da Syrinx per Flauto solo, 1re Arabesque, Suite Bergamasque.
 MITOFringe >>>
Pinacoteca di Brera Cortile d’Onore
Ore 13.00, Genere: Visual- Sonoro. Freecanvas è un progetto tra musica e pittura, un incrocio di arti diverse ma con un senso comune: la composizione libera. Mentre i musicisti suonano, Ambra Rinaldo ‘suona la tela’...
MITOFringe >>>

Amici del Loggione del Teatro alla Scala
Orario: 17.30
Genere: Educational
A cura di: Bianca De Mario. In occasione del 150esimo anno dalla nascita di Claude Debussy, Bianca De Mario racconta la sua figura...
MITOFringe >>>

Feltrinelli Express, Stazione Centrale, Ore 18.30, Genere: Jazz. Il quartetto Monk’s Dream è ispirato alla musica di Thelonius Monk..
MITOFringe >>>
Teatro Franco Parenti, Milano arte spettacoli e cultura
Teatro Franco Parenti, PUGAČËV, Milano arte spettacoli e cultura

20|22 giugno ore 21.15
PUGAČËV - di Sergej Esenin
Il poema drammatico del grande poeta russo Sergej Esenin attraversa la vicenda della “rivolta degli orfani”, che infiammò la Russia del Sud tra il 1773 e 1775, e la rilegge attraverso il prisma della Rivoluzione di Ottobre.
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, NE HO MANGIATA TROPPA, di Umberto Simonetta e Luca Sandri, Milano arte spettacoli e cultura
3 | 8 luglio NE HO MANGIATA TROPPA -  Omaggio a Umberto Simonetta. Scritto e diretto da Umberto Simonetta e Luca Sandri. Canzoni originali di Giorgio Gaber. Con Luca Sandri
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, AMLETO, Filippo Timi, Milano arte spettacoli e cultura

10 | 14 luglio - AMLETO²  - di Filippo Timi. regia di Filippo Timi e Stefania De Santis - Nuova edizione di Amleto: una rilettura dove ogni gesto o parola diventa gioco e voce personale, provocazione intelligente, “hellzapoppin” ad alta gradazione di divertimento.
TEATRO PARENTI >>>

Articoli recenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: