//
reading...
Città/Milano, Comune di Milano, Coreografia, Danza, Danza contemporanea, danza nel mondo, improvvisazione, Milano eventi, Milano spettacoli, News, Pim Off, Uncategorized

Pim Off: 15 giornate di danza nella programmazione con la direzione artistica di Barbara Toma

Pim Off Danza 2012, Milano Arte Expo Danza

Pim Off Danza 2012

Sono molto contenta della stagione che sono riuscita a programmare, sinceramente non pensavo neanch’io di riuscirci nel poco tempo intercorso tra il mio incarico e la necessaria comunicazione del teatro. Il periodo di preparazione è stato molto intenso, oltre che per i contenuti, per la comunicazione del PimOff. La cosa di cui sono più fiera? Essere riuscita a creare un luogo dove si studia con pochi euro e dove si possono incontrare personaggi come Danio Manfredini, Pippo Delbono, o Antonella Bertoni. Il cartellone è fitto ma semplice: ogni secondo week-end del mese prosa, ogni terzo week-end del mese incontri e proiezioni e ogni ultimo week-end del mese danza! È la mia prima stagione da direttore artistico del PimOff e l’ho fatta davvero col cuore! […]” Barbara Toma

“Che cosa me ne faccio del teatro?” È la stagione e la provocazione di Barbara Toma, direttore artistico di Pim Off. Una stagione dedicata a chi ama talmente il teatro da non volerci più andare. Un titolo, una domanda e la possibilità di trovare insieme, a teatro, andandoci, le risposte.

La stagione 2012-2013 del PimOff punta su 4 temi fondamentali: condivisione, formazione, possibilità e presa di coscienza. Tutto ruota intorno al titolo/domanda – Che cosa me ne faccio del Teatro? – che vuole essere più che una provocazione, un invito a operatori, artisti e pubblico a riflettere e agire insieme sul futuro del teatro. La nuova stagione da un lato supporta e ripropone compagnie del territorio e dall’altro offre la possibilità di vedere artisti difficilmente presenti in cartelloni italiani e chiamati ad esibirsi a Milano per la prima volta. Un cartellone che affianca grandi maestri a giovani promesse offrendo a tutti la possibilità di incontrarli, di conoscerli e anche di studiare con loro pagando un prezzo simbolico. PimOff vuole promuovere un teatro che sia fonte di apprendimento, un teatro accessibile e comprensibile a tutti. Perché quando il teatro torna a essere fonte di apprendimento, allora ti impedisce di tornare a casa e di sederti nuovamente davanti al televisore come se niente fosse.

Palco Aperto PimOff  Danza, Milano Arte Expo Danza

Ho pensato a questa stagione all’ombra della precarietà e dell’evento eccezionale (direttore artistico di
un teatro, e quando mi capita più?) e mi son detta: meglio osare, cogliere questa occasione per cercare
di fare qualcosa di buono per il teatro, qualcosa che ho sempre sognato, senza paura, senza scendere a
compromessi!” dice Barbara Toma ” Penso al teatro come ad una scatola magica che offre possibilità di ricerca, di studio, di sperimentazione, un luogo che protegge gli artisti, un punto di ritrovo, rifugio per curiosi e punto di riferimento per i professionisti del settore. Penso al teatro come un luogo pubblico, di incontro, di condivisione, di apprendimento che offre la possibilità di vedere il mondo con uno sguardo diverso. […]”

Ambra Senatore, PimOff Danza, Milano Arte Expo

Ambra Senatore, Bis

E in questo sguardo, nella programmazione, ha puntato l’attenzione non solo sui contenuti, come è solita fare, ma anche sullo spazio, inteso proprio in senso di date, repliche, da restituire o da riconoscere (a seconda dei punti di vista) alla danza, alla danza contemporanea, e a quella italiana. Il risultato, in una stagione teatrale, è di ben 15 giornate interamente dedicate alla danza. Non è poco in una città come Milano. Oserei quasi dire che è già molto, ma per supportare ancor più da vicino la voglia di Barbara (che condivido da anni) di stimolare, indurre, incitare, spronare, dico che è un inizio, un felice inizio. Da proseguire, arricchire e incrementare sempre più. Altrettanta attenzione è nelle offerte relative alla formazione e di “residenze”, con l’intento di tutelare e aiutare i danzatori lasciati in balia di sé stessi, costretti ad organizzarsi da soli per continuare a formarsi e a lavorare, i giovani autori che non hanno un luogo dove poter sperimentare senza essere giudicati, dove poter intraprendere un processo creativo senza necessariamente presentare un risultato.

Giorgio Rossi, Sosta Palmizi, PimOff  Danza, Milano Arte Expo Danza

Giorgio Rossi, Sosta Palmizi, Alma

Le prime due giornate della Stagione di danza sono state il 28 e 29 ottobre con Riccardo Buscarini, che ha presentato, in prima milanese, Cameo e Segments. Si prosegue poi, il 25 e il 26 novembre 2012 con Ambra Senatore, che porta in scena Bis; il 27 e 28 gennaio 2013, Giorgio Rossi/Sosta Palmizi, presenta l’assolo Alma: partendo da una poesia di Pablo Neruda, tocca sentimenti forti come l’amore, la solitudine e la sensazione della morte. Alma, che in castigliano significa “anima”, contiene nel suo suono: alba, animale, arma, Karma, calma, labbra, larva, rabbia, lacrima, lamento, lontano… “Io sono il passero che dorme sulla tua anima…”.

compagnia Zappalà Danza, PimOff Danza, Milano Arte Expo Danza

compagnia Zappalà Danza

24 e 25 febbraio 2013 la compagnia catanese di Roberto Zappalà, la Compagnia Zappalà Danza, presenta Pre-testo 1: naufragio con spettatore, la prima tappa di ODISSEO, un lavoro sull’emigrazione/immigrazione e sul rapporto che noi bianchi/occidentali abbiamo nei confronti del popolo migrante. Fade, con la coreografia di Howool Baek, sarà in scena al PimOff il 24 e 25 marzo 2013. E’ la storia di una coppia, narrata attraverso un linguaggio preciso del corpo, circoscritto nei confini di una sedia che diventa lo spazio vitale dei due amanti e anche lo spazio di azione dei due danzatori.

compagnia Abbondanza Bertoni, PimOff Danza, Milano Arte Expo Danza

compagnia Abbondanza Bertoni

Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, Compagnia Abbondanza Bertoni, il 7 e 8 aprile 2013, presentano Le fumatrici di pecore, mentre Simon Tanguy, con Gerro, Minos & Him chiude la stagione di danza.

In Gerro, Minos & Him tre uomini, catapultati in una stanza vuota, cercano di capire come passare il loro tempo insieme. Tra i tre inizia un gioco basato unicamente sull’immaginazione e sul corpo attraverso una continua trasformazione fisica. Insieme al pubblico i tre personaggi intraprendono un viaggio surreale fatto di giochi divertenti e pericolosi, emozionanti e disgustosi, logici e surreali, attraversando paesaggi poetici e violenti.

Simon Tanguy, PimOff Danza, Milano Arte Expo Danza

Simon Tanguy

Tra queste giornate dedicate alla danza contemporanea due momenti, il 3 dicembre 2012 e il 29 aprile 2013, sono per Palco Aperto. Da quest’anno PimOff vuole importare una pratica molto conosciuta all’estero e molto utile ai coreografi: il Palco Aperto. Due momenti per mostrare un estratto del proprio lavoro o uno studio per un lavoro in divenire a un pubblico di addetti ai lavori e non, invitato a partecipare attivamente dando il proprio parere e aiutando i coreografi a ragionare sui lavori proposti. Una possibilità di avere un confronto con il pubblico e mettere alla prova il proprio lavoro e/o di farsi conoscere. La partecipazione è aperta a tutti i coreografi o “danz’autori” professionisti o semi professionisti che operano sul territorio lombardo.

PimOff, Che Cosa Me Ne Faccio Del Teatro, Milano Arte Expo Danza

http://www.pimoff.it

Via Selvanesco, 75 – 20142 Milano
Tel 02 54102612 – Fax 02 89315017
info@pimoff.it

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >

mito fringe a milano

mito fringe Milano arte e cultura, MITOFRINGE
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
Stazione M2 Cadorna Music Corner
Orario: 13.00
Genere: Classica
Trio Clarinetto:
nasce alla Scuola Musicale di Milano. Il Trio Clarinetto si è esibito in diverse rassegne milanesi tra cui “Benvenuta Primavera”.
 MITOFringe >>>

Stazione M2 Garibaldi Music Corner
Ore 13.00, Genere: Jazz. Il repertorio del Maurizio Signorino Trio ...
 MITOFringe >>>


Biblioteca Baggio – Sala Narrativa
Ore 18.00, Genere: Classica. ll TRIO EUFONE’ presenta un progetto centrato su Claude Debussy, nell’anno del 150esimo annivers. della nascita. Brani da Syrinx per Flauto solo, 1re Arabesque, Suite Bergamasque.
 MITOFringe >>>
Pinacoteca di Brera Cortile d’Onore
Ore 13.00, Genere: Visual- Sonoro. Freecanvas è un progetto tra musica e pittura, un incrocio di arti diverse ma con un senso comune: la composizione libera. Mentre i musicisti suonano, Ambra Rinaldo ‘suona la tela’...
MITOFringe >>>

Amici del Loggione del Teatro alla Scala
Orario: 17.30
Genere: Educational
A cura di: Bianca De Mario. In occasione del 150esimo anno dalla nascita di Claude Debussy, Bianca De Mario racconta la sua figura...
MITOFringe >>>

Feltrinelli Express, Stazione Centrale, Ore 18.30, Genere: Jazz. Il quartetto Monk’s Dream è ispirato alla musica di Thelonius Monk..
MITOFringe >>>
Teatro Franco Parenti, Milano arte spettacoli e cultura
Teatro Franco Parenti, PUGAČËV, Milano arte spettacoli e cultura

20|22 giugno ore 21.15
PUGAČËV - di Sergej Esenin
Il poema drammatico del grande poeta russo Sergej Esenin attraversa la vicenda della “rivolta degli orfani”, che infiammò la Russia del Sud tra il 1773 e 1775, e la rilegge attraverso il prisma della Rivoluzione di Ottobre.
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, NE HO MANGIATA TROPPA, di Umberto Simonetta e Luca Sandri, Milano arte spettacoli e cultura
3 | 8 luglio NE HO MANGIATA TROPPA -  Omaggio a Umberto Simonetta. Scritto e diretto da Umberto Simonetta e Luca Sandri. Canzoni originali di Giorgio Gaber. Con Luca Sandri
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, AMLETO, Filippo Timi, Milano arte spettacoli e cultura

10 | 14 luglio - AMLETO²  - di Filippo Timi. regia di Filippo Timi e Stefania De Santis - Nuova edizione di Amleto: una rilettura dove ogni gesto o parola diventa gioco e voce personale, provocazione intelligente, “hellzapoppin” ad alta gradazione di divertimento.
TEATRO PARENTI >>>

Articoli recenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: