//
reading...
Arte, Coreografia, Danza, Festival d’Avignon, Mostre, Mostre all'estero, Musica, News, Premi, Prima assoluta, Prima nazionale, prime assolute, spettacoli, Teatro, Uncategorized

Festival D’Avignon: teatro, danza, spettacoli fino al 28 luglio 2012

Milano Arte Expo Danza Festival D' Avignon 2012: teatro, danza, musica, arti visive

Festival D’ Avignon 2012: teatro, danza, musica, arti visive.

Il Festival d’Avignon è uno dei più importanti e affermati. Negli anni, alle sole rappresentazioni teatrali di prosa, si è aperto a forme d’arte come danza, musica e arti visive. È il più importante appuntamento artistico della Francia con rappresentazioni internazionali e nazionali. Il Festival si divide in due sezioni “in” e “off”. La prima è quella ufficiale, risalente al 1947, quando fu organizzato per la prima volta dall’ attore e regista teatrale Jean Vilar. La seconda sezione nasce su iniziativa del Théâtre des Carmes co-fondato da André Benedetto e Bertrand Hurault, nel 1966. Edizione dopo edizione si sono anche ampliati gli spazi destinati alle rappresentazioni, molti all’interno del centro storico, altri al di furori della Città dei Papi. Il cortile d’onore del Palazzo dei Papi resta comunque il luogo principale e tradizionale del festival.

Milano Arte Expo Danza, Simon McBurney artiste associe du 66e festival d'Avignon 2012

Simon McBurney artiste associe du 66e festival d’Avignon 2012

L’artista associato del 66° Festival è l’attore e regista Simon McBurney. Dopo aver studiato con Jacques Lecoq a Parigi, è tornato a Londra dove ha fondato la sua compagnia Complicite, che non conosce confini, geograficio artistici. Ognuna delle sue creazioni è l’occasione per riunire collaboratori che utilizzano tutti i linguaggi possibili: parole, spesso mutuate dalla letteratura, corpi, gesti, immagini e musica. La scelta di Simon McBurney di adeguare, per il Palazzo dei Papi, Il Maestro e Margherita di Mikhail Bulgakov mostra il suo desiderio di mettere in scena storie ricche e vivaci, in cui mondi diversi e fantasiosi si intrecciano, e di considerare il teatro prima di tutto come luogo di invenzione e impegno. McBurney condivide questo approccio con lo scrittore inglese John Berger, la cui presenza segnerà anche questa edizione del Festival. Lo spirito di “complicità” attraverserà ilFestival, per il quale sono stati invitati artisti provenienti da diversi orizzonti, che, inventando un proprio teatro, interpellano sulle sue fondamenta.

Milano Arte Expo Danza Festival D'Avignon sezione Off 2012

Festival D’Avignon sezione Off 2012

Vi sarà spazio dunque per un teatro che si chiede cosa sia una forma contemporanea, con opere del repertorio rivisitato da Arthur Nauzyciel o Stéphane Braunschweig, testi attuali scritti da Guillaume Vincent e Christophe Honoré, compreso uno spettacolo messo in scena da Éric Vigner, spettacoli teatrali come quello proposto dal gruppo Forced Entertainment. Per un teatro in sintonia con la realtà per parlare delle deviazioni dei sistemi finanziari con Nicolas Stemann e Bruno Meyssat, della violenza politica in Colombia con il Teatro Mapa, in Libano con Lina Saneh e Rabih Mroué, ai confini d’Europa con Fanny Bouyagui, dei rischi ambientali con Katie Mitchell, e Thomas Ostermeier che metterà in scena Ibsen. Si darà voce a un teatro in cui la musica arricchisce la drammaturgia quanto le parole e le immagini, con Christoph Marthaler, William Kentridge e il lavoro di Séverine Chavrier; a un teatro che trae la sua forza narrativa dalla letteratura contemporanea, sia quella di JM Coetzee per Kornél Mundruczó, David Peace per Jean-François Matignon o di Elfriede Jelinek, WG Sebald. Vi saranno spettacoli ispirati alle arti visive e performative, con Markus Öhrn, Romeo Castellucci, Steven Cohen, Jérôme Bel e Romeu Runa, e la mostra di Sophie Calle. Spettacoli che trovano, nel corpo e nella coreografia, un modo per riflettere su ciò che ci uniscee ciò che ci distingue come con Sidi Larbi Cherkaoui, Josef Nadj, Olivier Dubois, Régine Chopinot, Nacera Belaza e La Revue Eclair.

Milano Arte Expo Danza Festival D'Avignon 2012 Programma

Festival D’Avignon 2012 Programma

Tutti artistiche giocano e inventano lo spazio per correre dei rischi e per condividere. Indubbiamente ciò che ha portato Jean Vilar ad inventare, nel 1947, il suo teatro in Cour d’honneur del Palazzo dei Papi, e poi, dopo aver deciso di smettere con “la messa in scena”, a metà degli anni 1960,di invitare al Festival altri artisti la cui estetica era spesso molto diversa dalla sua. Il 100 ° anniversario della sua nascita si celebrerà con una mostra, KompleX Kapharnaü M, e con le iniziative de la Maison Jean Vilar.

Il disegno sulla copertina del programma del Festival è dell’artista William Kentridge. Per gli ideatori e organizzatori del Festival esprime il coraggio di costruire liberamente la riflessione e il dare una voce questa stessa. Ancora una volta il Festival sarà un luogo in cui questa libertà può essere esercitata, per gli artisti e per gli spettatori.

Milano Arte Expo Danza Mappa del Festival D'Avignon, plan Avignon 2012

Mappa del Festival D’Avignon, plan Avignon 2012

Nei prossimi giorni parleremo, qui, degli spettacoli di danza e nella sezione teatro, degli altri.

http://www.festival-avignon.com

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >

mito fringe a milano

mito fringe Milano arte e cultura, MITOFRINGE
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
Stazione M2 Cadorna Music Corner
Orario: 13.00
Genere: Classica
Trio Clarinetto:
nasce alla Scuola Musicale di Milano. Il Trio Clarinetto si è esibito in diverse rassegne milanesi tra cui “Benvenuta Primavera”.
 MITOFringe >>>

Stazione M2 Garibaldi Music Corner
Ore 13.00, Genere: Jazz. Il repertorio del Maurizio Signorino Trio ...
 MITOFringe >>>


Biblioteca Baggio – Sala Narrativa
Ore 18.00, Genere: Classica. ll TRIO EUFONE’ presenta un progetto centrato su Claude Debussy, nell’anno del 150esimo annivers. della nascita. Brani da Syrinx per Flauto solo, 1re Arabesque, Suite Bergamasque.
 MITOFringe >>>
Pinacoteca di Brera Cortile d’Onore
Ore 13.00, Genere: Visual- Sonoro. Freecanvas è un progetto tra musica e pittura, un incrocio di arti diverse ma con un senso comune: la composizione libera. Mentre i musicisti suonano, Ambra Rinaldo ‘suona la tela’...
MITOFringe >>>

Amici del Loggione del Teatro alla Scala
Orario: 17.30
Genere: Educational
A cura di: Bianca De Mario. In occasione del 150esimo anno dalla nascita di Claude Debussy, Bianca De Mario racconta la sua figura...
MITOFringe >>>

Feltrinelli Express, Stazione Centrale, Ore 18.30, Genere: Jazz. Il quartetto Monk’s Dream è ispirato alla musica di Thelonius Monk..
MITOFringe >>>
Teatro Franco Parenti, Milano arte spettacoli e cultura
Teatro Franco Parenti, PUGAČËV, Milano arte spettacoli e cultura

20|22 giugno ore 21.15
PUGAČËV - di Sergej Esenin
Il poema drammatico del grande poeta russo Sergej Esenin attraversa la vicenda della “rivolta degli orfani”, che infiammò la Russia del Sud tra il 1773 e 1775, e la rilegge attraverso il prisma della Rivoluzione di Ottobre.
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, NE HO MANGIATA TROPPA, di Umberto Simonetta e Luca Sandri, Milano arte spettacoli e cultura
3 | 8 luglio NE HO MANGIATA TROPPA -  Omaggio a Umberto Simonetta. Scritto e diretto da Umberto Simonetta e Luca Sandri. Canzoni originali di Giorgio Gaber. Con Luca Sandri
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, AMLETO, Filippo Timi, Milano arte spettacoli e cultura

10 | 14 luglio - AMLETO²  - di Filippo Timi. regia di Filippo Timi e Stefania De Santis - Nuova edizione di Amleto: una rilettura dove ogni gesto o parola diventa gioco e voce personale, provocazione intelligente, “hellzapoppin” ad alta gradazione di divertimento.
TEATRO PARENTI >>>

Articoli recenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: