//
reading...
anteprime mondiali, Arte, Arte e Danza, Balletto, Cinema, Coreografia, coreografia, Dance New Amsterdam, Danza, Danza contemporanea, danza d'autore, danza nel mondo, debutti danza, debutti danza nel mondo, DNA, DNA Dance New Amsterdam, Festival Danza, Fotografia, fotografia, fotografia, installazione site specific, New York, News, Prima assoluta, prime assolute, PROGETTI DI DANZA, Rassegna di danza contemporanea, residenze coreografiche, Teatro, Teatrodanza, Uncategorized, Witness Relocation

DNA presenta Witness Relocation: dal 5 al 14 gennaio 2012 al Sun Building, New York

La stagione 2011-2012 segna il ventisettesimo anno di attività di Dance New Amsterdam. Con questa stagione DNA continua a ribadire il proprio impegno a lanciare artisti “dal monolocale al palco” attraverso opportunità di formazione, aggiornamento, residenze e workshop.

Inoltre, supporta l’organizzazione locale, nazionale e internazionale di scambio creativo. La stagione iniziata con Isabel Gotzkowsky, appassionata  coreografa che ha presentato due anteprime mondiali, Compagnie Julie Bour, il maestro butoh Akira Kasai. Nel 2012 sono in arrivo due week-end straordinari di teatrodanza e, da non perdere anche l’attesissimo Met, culmine di una due anni di residenza/scambio cross-continentale con Giulia Mureddu.


New Dance di Amsterdam (DNA) è, inoltre, sempre orgogliosa di presentare e promuovere l’eccellenza artistica. Così il 2012 offrirà vetrine e momenti di confronto e scambio con il lavoro di una grande varietà di artisti. Attraverso le conferenze APAP 2012: dal 7 gennaio al 9 gennaio 2012. APAP riunisce artisti e operatori culturali provenienti da tutto il mondo per scoprire le nuove tendenze, per discutere dello spettacolo e del lavoro artistico in ogni sua fase. Questa è un’opportunità impareggiabile per i coreografi di avere visibilità e confronto con una vasta gamma di “attori” della macchina spettacolo, come manager, critici e promotori.


Dal 5 al 14 gennaio DNA presenta I’m Going To Make A Small Incision Behind Your Ear To Check And See If You’re Actually Human REDUX della compagnia Witness Relocation. Composto da 30 “segmenti” presentati in ordine casuale tutte le sere attraverso la selezione, ad opera del pubblico, di bigliettini/note da un secchio, è  danza, è teatro, è un’installazione; è possibilità di caos, panico, tutto ad alta energia. Danza e teatro in parte basati sulla serie televisiva “V”. Occhi bendati, maschere da lucertola e numerosi tentativi di forzare le emozioni profonde degli interpreti, in tempo reale, proprio di fronte al pubblico. 50 minuti di gioco, improvvisazione, possibilità e regola.


Witness Relocation unisce danza e teatro con l’energia di un rock show, facendo esplodere la cultura contemporanea in una performance intensamente fisica, scandalosa, poetica, a volte brutale, per mettere in discussione i presupposti dell’esperienza moderna.


Witness Relocation è nata nel 2000 ed è guidata dal regista e coreografo Dan Safer. La compagnia, acclamata dalla critica, ha all’attivo più di 10 creazioni originali. É stata impegnata per due anni in una residenza presso il Teatro Patravadi a Bangkok, in Thailandia. Ha base a New York City ma lavorano a livello internazionale: in Francia, Romania, Polonia, Russia, Australia, Danimarca e Thailandia, nonché negli Stati Uniti. La scorsa primavera hanno debuttato con Heaven on Earth di Chuck Mee presso La MaMa di New York e Les Subsistances a Lione, in Francia.
http://www.witnessrelocation.org

Dan Safer è un regista e un coreografo. É originario della periferia selvaggia del New Jersey ed è il Direttore Artistico di Witness Relocation, con la quale la sua danza e il suo lavoro teatrale viaggiano tra New York, gli Stati Uniti, l’Europa e il Sud-est asiatico. Ha coreografato spettacoli teatrali, film, opere, video musicali, conferenze stampa, feste, sfilate di moda; è vincitore di due premi come miglior coreografia e miglior produzione. Insegna alla New York University dal 1998, dove è attualmente responsabile della formazione presso la Playwrights Horizons Theater School. É docente di seminari e corsi presso festival e università negli Stati Uniti e a livello internazionale.

DNA Dance New Amsterdam è stata invece fondata nel 1984 e celebra 27 anni di leadership culturale nella danza contemporanea. DNA sostiene la vita, la carriera di artisti della danza attraverso corsi di alta formazione, opportunità per la ricerca coreografica. DNA favorisce lo sviluppo di opere nuove e sperimentali attraverso commissioni, residenze e spazi agevolati. Sono impegnati anche nell’esplorazione continua del ruolo della danza attraverso l’attenzione ad una vasta gamma di stili di danza contemporanea e culture. DNA fornisce preziose opportunità per aspiranti, emergenti e artisti affermati, tra cui corsi, corsi di certificazione, residenze artistiche e di studio, e sussidi amministrativi. DNA commissiona anche nuove opere coreografiche e presenta una stagione tutto l’anno. DNA formalmente Dance Space Center (DSC), è stata fondata da cinque coreografi impegnati a creare uno spazio esclusivo per la danza. I fondatori, Laurie DeVito, Michael Geiger, Danny Pepitone, Lynn Simonson e Charles Wright, credeno nella necessità di uno spazio dove chiunque ami la danza, dai dilettanti ai professionisti esperti, possano continuamente imparare, sviluppare ed eseguire. Lynn Simonson ha sviluppato la tecnica Simonson, un approccio organico al movimento che porta i ballerini a danzare con  comprensione della loro meccanica del corpo; questa tecnica divenne la base di molti degli stili di formazione di altri insegnanti. Nel corso degli ultimi 27 anni del DNA ha creato una piattaforma per alcuni degli artisti più rivoluzionari, per mostrare il loro lavoro. Tra questi: Sean Curran, David Dorfman, Monica Bill Barnes, Wally Cardona, Nora Chipaumire, Roberto Battaglia, Bill Shannon, Stephen Petronio, Jorge Pabon “Fabel”, Ronald K. Brown, Mark Morris e Urban Bush Women. All’inizio del 2006, il DNA si trasferisce nella sua sede attuale, nel Sun Building, al 280 Broadway e Chambers Street. 25.000 metri quadrati di struttura comprendenti un teatro di 130 posti a sedere, sei sale prove e due spazi per mostre e ricevimenti.
http://www.dnadance.org

Federicapaola Capecchi

Dan Safer of Witness Relocation
Il 5 e 6 gennaio 2012, all’interno di APAP 2012 conference showcases, ore 20
Dal 12 al 14 gennaio 2012, ore 20


280 Broadway, 2nd Floor (entrance on Chambers) | New York, NY 10007 |
Phone: 212.227.9856 | 212.625.8369
Email: info@dnadance.org

Contemporaneamente, il 5 gennaio 2012, negli spazi adibiti alle mostre, inaugura Kaz Phillips Safer: Crisis + Syncronicity. Crisis + Synchronicity draws on the film and video work that Kaz has made over the last five years, colliding fragments of different pieces to examine overlaps in content and form, shed light on overarching/ revisited themes and find the eyes in the cinematic storm. .
www.catbirdpictures.com
Orari mostra: 9:00–22:00, dal lunedì alla domenica

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >

mito fringe a milano

mito fringe Milano arte e cultura, MITOFRINGE
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
Stazione M2 Cadorna Music Corner
Orario: 13.00
Genere: Classica
Trio Clarinetto:
nasce alla Scuola Musicale di Milano. Il Trio Clarinetto si è esibito in diverse rassegne milanesi tra cui “Benvenuta Primavera”.
 MITOFringe >>>

Stazione M2 Garibaldi Music Corner
Ore 13.00, Genere: Jazz. Il repertorio del Maurizio Signorino Trio ...
 MITOFringe >>>


Biblioteca Baggio – Sala Narrativa
Ore 18.00, Genere: Classica. ll TRIO EUFONE’ presenta un progetto centrato su Claude Debussy, nell’anno del 150esimo annivers. della nascita. Brani da Syrinx per Flauto solo, 1re Arabesque, Suite Bergamasque.
 MITOFringe >>>
Pinacoteca di Brera Cortile d’Onore
Ore 13.00, Genere: Visual- Sonoro. Freecanvas è un progetto tra musica e pittura, un incrocio di arti diverse ma con un senso comune: la composizione libera. Mentre i musicisti suonano, Ambra Rinaldo ‘suona la tela’...
MITOFringe >>>

Amici del Loggione del Teatro alla Scala
Orario: 17.30
Genere: Educational
A cura di: Bianca De Mario. In occasione del 150esimo anno dalla nascita di Claude Debussy, Bianca De Mario racconta la sua figura...
MITOFringe >>>

Feltrinelli Express, Stazione Centrale, Ore 18.30, Genere: Jazz. Il quartetto Monk’s Dream è ispirato alla musica di Thelonius Monk..
MITOFringe >>>
Teatro Franco Parenti, Milano arte spettacoli e cultura
Teatro Franco Parenti, PUGAČËV, Milano arte spettacoli e cultura

20|22 giugno ore 21.15
PUGAČËV - di Sergej Esenin
Il poema drammatico del grande poeta russo Sergej Esenin attraversa la vicenda della “rivolta degli orfani”, che infiammò la Russia del Sud tra il 1773 e 1775, e la rilegge attraverso il prisma della Rivoluzione di Ottobre.
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, NE HO MANGIATA TROPPA, di Umberto Simonetta e Luca Sandri, Milano arte spettacoli e cultura
3 | 8 luglio NE HO MANGIATA TROPPA -  Omaggio a Umberto Simonetta. Scritto e diretto da Umberto Simonetta e Luca Sandri. Canzoni originali di Giorgio Gaber. Con Luca Sandri
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, AMLETO, Filippo Timi, Milano arte spettacoli e cultura

10 | 14 luglio - AMLETO²  - di Filippo Timi. regia di Filippo Timi e Stefania De Santis - Nuova edizione di Amleto: una rilettura dove ogni gesto o parola diventa gioco e voce personale, provocazione intelligente, “hellzapoppin” ad alta gradazione di divertimento.
TEATRO PARENTI >>>

Articoli recenti

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: