//
reading...
8° Biennale Internazionale di Danza Contemporanea di Venezia, Biennale Danza, Biennale di Venezia, Biennale Venezia, booty Looting, Coreografia, Danza contemporanea, danza nel mondo, Festival di Danza Contemporanea 2012, Fotografia, Ismael Ivo, News, Prima assoluta, prime assolute, Teatro, Ultima Vez, Uncategorized, Wim Vandekeybus

Wim Vandekeybus booty Looting: intervista in occasione della prima assoluta del nuovo spettacolo a Venezia

Wim Vandekeybus, booty Looting, intervistato da Federicapaola Capecchi per Milano Arte Expo

Wim Vandekeybus, regista e direttore artistico della compagnia Ultima Vez

Wim Vandekeybus, in occasione della prima assoluta di booty Looting, sua nuova creazione, andata in scena sabato 23 giugno 2012 alla 8° Biennale Internazionale di Danza Contemporanea di Venezia, ha rilasciato un’intervista a Federicapaola Capecchi per MAE Milano Arte Expo. L’audio intervista in lingua inglese, che da ieri è ascoltabile sul nostro canale Youtube, è divisa in quattro parti. In ognuna di esse il regista e coreografo fiammingo approfondisce aspetti del suo lavoro e della sua ricerca.

Nella prima parte, il corpo, Vandekeybus parte dal suo primo spettacolo “what the body does not remember“, spiegando come, fin dall’inizio, lavorare con il corpo sia stata una sfida. Indagarne i limiti, gli istinti. Esporlo, ricercando e indagando continuamente fino a perquisirlo. Esplorandone forme, immagini, pose, memoria e confini.

Nella seconda parte, le immagini, dalle riflessioni sul corpo il passaggio è diretto allo spettacolo booty Looting, dove le immagini hanno un ruolo incisivo. Così parla delle immagini e di qualsiasi altro medium, ragionando sul fatto se, alla fine, questi aggiungano o tolgano qualcosa.

Wim Vandekeybus e booty Looting, audio intervista di Federicapaola Capecchi per Milano Arte Expo

La terza parte, la fotografia, è una dichiarazione di un re innamoramento per la fotografia – Vandekeybus è anche un fotografo -, con la sua capacità di fermare, modificare, variare qualcosa, di mentire. Il fascino della fotografia e dei suoi processi è accentuato dal mix di media che sceglie di usare, ognuno con un ruolo di primo piano sulla scena. Parla di questo fascino, del ruolo della fotografia oggi, e racconta come ha lavorato con i suoi danzatori, in fase di creazione, rispetto ad essa e alle sue potenzialità.

Nella quarta e ultima parte, il teatro, Wim Vandekeybus chiude il nostro piacevole incontro parlando dello stato delle cose oggi e di ciò in cui lui crede. Non gli piace descriversi come un coreografo ma come un regista che usa la danza. Non dispensa certezze ma, al contrario, è portato a condividere le proprie intuizioni e visione del teatro. Ciò che è veramente importante per il teatro, secondo lui, è creare un universo.

L’articolo della prima assoluta di booty Looting e di questo incontro/intervista può essere letto QUI.

Federicapaola Capecchi

About these ads

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: milanoartexpo@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >

mito fringe a milano

mito fringe Milano arte e cultura, MITOFRINGE
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
Stazione M2 Cadorna Music Corner
Orario: 13.00
Genere: Classica
Trio Clarinetto:
nasce alla Scuola Musicale di Milano. Il Trio Clarinetto si è esibito in diverse rassegne milanesi tra cui “Benvenuta Primavera”.
 MITOFringe >>>

Stazione M2 Garibaldi Music Corner
Ore 13.00, Genere: Jazz. Il repertorio del Maurizio Signorino Trio ...
 MITOFringe >>>


Biblioteca Baggio – Sala Narrativa
Ore 18.00, Genere: Classica. ll TRIO EUFONE’ presenta un progetto centrato su Claude Debussy, nell’anno del 150esimo annivers. della nascita. Brani da Syrinx per Flauto solo, 1re Arabesque, Suite Bergamasque.
 MITOFringe >>>
Pinacoteca di Brera Cortile d’Onore
Ore 13.00, Genere: Visual- Sonoro. Freecanvas è un progetto tra musica e pittura, un incrocio di arti diverse ma con un senso comune: la composizione libera. Mentre i musicisti suonano, Ambra Rinaldo ‘suona la tela’...
MITOFringe >>>

Amici del Loggione del Teatro alla Scala
Orario: 17.30
Genere: Educational
A cura di: Bianca De Mario. In occasione del 150esimo anno dalla nascita di Claude Debussy, Bianca De Mario racconta la sua figura...
MITOFringe >>>

Feltrinelli Express, Stazione Centrale, Ore 18.30, Genere: Jazz. Il quartetto Monk’s Dream è ispirato alla musica di Thelonius Monk..
MITOFringe >>>
Teatro Franco Parenti, Milano arte spettacoli e cultura
Teatro Franco Parenti, PUGAČËV, Milano arte spettacoli e cultura

20|22 giugno ore 21.15
PUGAČËV - di Sergej Esenin
Il poema drammatico del grande poeta russo Sergej Esenin attraversa la vicenda della “rivolta degli orfani”, che infiammò la Russia del Sud tra il 1773 e 1775, e la rilegge attraverso il prisma della Rivoluzione di Ottobre.
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, NE HO MANGIATA TROPPA, di Umberto Simonetta e Luca Sandri, Milano arte spettacoli e cultura
3 | 8 luglio NE HO MANGIATA TROPPA -  Omaggio a Umberto Simonetta. Scritto e diretto da Umberto Simonetta e Luca Sandri. Canzoni originali di Giorgio Gaber. Con Luca Sandri
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, AMLETO, Filippo Timi, Milano arte spettacoli e cultura

10 | 14 luglio - AMLETO²  - di Filippo Timi. regia di Filippo Timi e Stefania De Santis - Nuova edizione di Amleto: una rilettura dove ogni gesto o parola diventa gioco e voce personale, provocazione intelligente, “hellzapoppin” ad alta gradazione di divertimento.
TEATRO PARENTI >>>

Articoli Recenti

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.378 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: