//
reading...
Alain Platel, circo contemporaneo, CODA 2011, CODA 2011 Dance Festival, CODA Oslo festival, Coreografia, Danza, Danza contemporanea, danza d'autore, danza nel mondo, debutti danza, debutti danza nel mondo, Henry Purcell, hip hop, Keith Jarret, Koen Augustijnen, les ballets C de la B, News, prime assolute, spettacoli, Teatro, Teatrodanza, Torinodanza, TORINODANZA FESTIVAL 2011, Uncategorized

Au-delà, les ballets C de la B, prima europea in Belgio: sabato 11 febbraio 2012

Au-delà Foto di Bashir Borlakov

Koen Augustijnen presenta, in prima europea, sabato 11 febbraio 2012, al NTGNT, la sua nuova creazione Au-delà per 6 danzatori, prodotta dalla compagnia les ballets C de la B.

Au-delà, la nuova creazione del coreografo fiammingo Koen Augustijnen, è un viaggio in ciò che si può e si vuole ancora dire.

Au-delà Foto di Cchris Van Der Burght

Lui e i suoi danzatori sono quasi tutti sulla quarantina e in questa coreografia il loro corpo è incaricato di un passato da tradurre in una nuova storia, appunto, quella che, dopo tante esperienze, ferite e anni di sudore, si ha ancora voglia di dire e raccontare. Au-delà inizia come un sogno per i 6 interpreti, stupefacente, senza pena né dolore; un sogno in cui regnano logiche diverse. Ci si bacia sul pomo d’Adamo anziché sulla bocca, si può dirigere un’orchestra di formiche, si può rivivere pienamente nelle emozioni e nei ricordi. Ogni gesto, anche il più piccolo, si espande come una pietra lanciata che fa morbidi e magici tondi sulla superficie dell’acqua. Che va sempre più…oltre. Oltre, più in là, dopo. Si ha il sospetto, infatti, che questa ricerca di una nuova storia da dire avvenga in un al di là, dopo la vita. E che i 6 viaggiatori/danzatori esplorino le possibilità, le aspettative e le promesse di una vita, dopo la vita. Quando è finita. In una scenografia surreale e con il ritorno alla musica della sua gioventù, il jazz di Keith Jarret, Koen Augustijnen considera cosa e come deve essere svegliarsi e trovarsi morti. Rendersi conto che la vita, le scelte, le occasioni, prese e perse, ormai sono via, lontane da te e sei costretto ad accettare quello che sei stato, e come probabilmente sarai ricordato. Oscillare tra scelte e dubbi, chiederti qual’era il tuo destino e cosa nei hai fatto o non ne hai fatto, confrontare i sogni che hanno definito la tua vita e i desideri che hai ancora nel cuore. Una coreografia che esamina l’umano nel suo rapporto con sé, gli altri e il dopo, che percorre un lungo viaggio, dalla resistenza all’accettazione.

au-dela rehearsal picture Cchris Van Der Burght

In molti suoi spettacoli Koen ha utilizzato la musica barocca (in particolare quella di Purcell e Haendel) come appoggio alla sua danza energetica ed acrobatica. Ora torna al jazz, nel cuore del jazz e delle sue estensioni – una miscela di vecchie registrazioni e elaborazioni elettro-acustiche – che evocano un ambiente fragile e sorprendente, proponendo una danza di grande generosità. Un soffio di vita. Che riguarda tutti.

Koen Augustijnen si è formato alla scuola di Alain Platel, divenendo poi uno dei suoi interpreti, tutt’oggi fa parte della compagnia Les Ballets C. de la B. pur lavorando anche come coreografo. Il suo stile, nella tradizione della danza contemporanea fiamminga, pone una forte fisicità e una forte componente teatrale, unita ad elementi acrobatici e circensi.

Federicapaola Capecchi

1967, Mechelen, Belgique Koen Augustijnen is working closely with les ballets C de la B since 1991, initially as a dancer in performances staged by Alain Platel and Hans Van den Broeck, and from 1997, Koen Augustijnen has become one of the dance company’s house choreographers. To Crush Time, his first self-choreographed production, was followed by Plage Tattoo (co-directed together with 3 musicians from Zita Swoon and with Tamayo Okano). His third major production was Ernesto (a dance solo + docudrama, co-directed with his brother Sven Augustijnen) which in turn was followed by Just another landscape for some jukebox money. After that followed an international breakthrough with bâche (2004), which expressed the fear and thoughts of six vulnerable men accompanied by music of Henry Purcell. The collaboration with althus Steve Dugardin was continued in Import/Export (2006) which dealt with the theme of powerlessness, accompanied by French baroque music and Ashes (2009) which focused on loss and mortality with music by G.F Händel. Recently he made in collaboration with Rosalba Torres and Hildegard Devuyst a creation with Palestian dancers in the West Bank called In the park (2009). Koen Augustijnen studied history at the Ghent University (1986-1988) and enrolled for theatre workshops at the Antwerp Conservatory (1989) as well as workshops hosted by Jan Decorte in Brussels (1990). In addition, he attended dance workshops by amongst others Wim Vandekeybus, Caro Lambert, Min Tanaka, Laurie Booth, Suzanne Linke, Francisco Camacho, Christine Quoiraud, Frank van de Ven and David Zambrano (1990-1999). His principal training and work experience however has been firmly rooted in his staging of performances as a member of les ballets C de la B. Besides the work at les ballets C de la B he sometimes works as a choreographer, joining forces with the Belgium popgroup dEUS or creating for Toneelgroep Amsterdam and for Stalker Theatre Company based in Sydney to name but a few.

Au-delà

CHOREOGRAPHY Koen Augustijnen

DANCERS Claudio Girard, Fatou Traoré, Florence Augendre, Gil Ho Yang, Koen Augustijnen

PRODUCTION Les Ballets C de la B http://www.lesballetscdela.be

CO-PRODUCTION Théâtre National de Chaillot (Paris), Grand Théâtre de Luxembourg, Guimarães 2012 Cultural Capital, TorinoDanza

http://www.ntgent.be Sabato 11 febbraio 2012

DATE SUCCESSIVE:

14 e 15 febbraio 2012: KVS http://www.kvs.be

2 e 3 marzo 2012 : Teatro Central, Sevilla http://www.juntadeandalucia.es/cultura/teatrocentral

6 e 7 marzo 2012: Teatro Alhambra, Granada http://www.juntadeandalucia.es/cultura/teatroalhambra

9 e 10 marzo 2012: Teatro Cànovas, Malaga http://www.juntadeandalucia.es/cultura/teatrocanovas

13,14 e 15 marzo 2012: La Rose des Vents, Villeneuve d’Ascq http://www.larose.fr

16 marzo 2012: CC Brugge, Brugge http://www.ccbrugge.be

22 e 23 marzo 2012: Stadsschouwburg Leuven, Leuven http://www.stuk.be

ALTRE DATE: http://www.lesballetscdela.be/#/en/calendar


Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: milanoartexpo@gmail.com

Discussione

Trackback/Pingback

  1. Pingback: DORIT WEINTAL & FAIDO-DAM COMPANY: coreografa e compagnia del mese. « milano arte expo danza - dicembre 21, 2012

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Danza Contemporanea Milano Coreografia d'Arte
DANZA CONTEMPORANEA  MILANO - Festival Coreografia D’Arte.
Dal 2009 vi hanno partecipato coreografi italiani ed esteri per realizzare spettacoli dal vivo su ispirazione di opere di artisti come Lucio Fontana, Emilio Tadini ma anche tanti giovani. Per l’edizione 2012, la III°, sono presenti coreografi italiani, venezuelani, austriaci insieme a 10 artisti di cui uno spagnolo e una cilena...   LEGGI >

mito fringe a milano

mito fringe Milano arte e cultura, MITOFRINGE
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
MITO Milano arte e Cultura, MITOFringe
Stazione M2 Cadorna Music Corner
Orario: 13.00
Genere: Classica
Trio Clarinetto:
nasce alla Scuola Musicale di Milano. Il Trio Clarinetto si è esibito in diverse rassegne milanesi tra cui “Benvenuta Primavera”.
 MITOFringe >>>

Stazione M2 Garibaldi Music Corner
Ore 13.00, Genere: Jazz. Il repertorio del Maurizio Signorino Trio ...
 MITOFringe >>>


Biblioteca Baggio – Sala Narrativa
Ore 18.00, Genere: Classica. ll TRIO EUFONE’ presenta un progetto centrato su Claude Debussy, nell’anno del 150esimo annivers. della nascita. Brani da Syrinx per Flauto solo, 1re Arabesque, Suite Bergamasque.
 MITOFringe >>>
Pinacoteca di Brera Cortile d’Onore
Ore 13.00, Genere: Visual- Sonoro. Freecanvas è un progetto tra musica e pittura, un incrocio di arti diverse ma con un senso comune: la composizione libera. Mentre i musicisti suonano, Ambra Rinaldo ‘suona la tela’...
MITOFringe >>>

Amici del Loggione del Teatro alla Scala
Orario: 17.30
Genere: Educational
A cura di: Bianca De Mario. In occasione del 150esimo anno dalla nascita di Claude Debussy, Bianca De Mario racconta la sua figura...
MITOFringe >>>

Feltrinelli Express, Stazione Centrale, Ore 18.30, Genere: Jazz. Il quartetto Monk’s Dream è ispirato alla musica di Thelonius Monk..
MITOFringe >>>
Teatro Franco Parenti, Milano arte spettacoli e cultura
Teatro Franco Parenti, PUGAČËV, Milano arte spettacoli e cultura

20|22 giugno ore 21.15
PUGAČËV - di Sergej Esenin
Il poema drammatico del grande poeta russo Sergej Esenin attraversa la vicenda della “rivolta degli orfani”, che infiammò la Russia del Sud tra il 1773 e 1775, e la rilegge attraverso il prisma della Rivoluzione di Ottobre.
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, NE HO MANGIATA TROPPA, di Umberto Simonetta e Luca Sandri, Milano arte spettacoli e cultura
3 | 8 luglio NE HO MANGIATA TROPPA -  Omaggio a Umberto Simonetta. Scritto e diretto da Umberto Simonetta e Luca Sandri. Canzoni originali di Giorgio Gaber. Con Luca Sandri
TEATRO PARENTI >>>
Teatro Franco Parenti, AMLETO, Filippo Timi, Milano arte spettacoli e cultura

10 | 14 luglio - AMLETO²  - di Filippo Timi. regia di Filippo Timi e Stefania De Santis - Nuova edizione di Amleto: una rilettura dove ogni gesto o parola diventa gioco e voce personale, provocazione intelligente, “hellzapoppin” ad alta gradazione di divertimento.
TEATRO PARENTI >>>

Articoli Recenti

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.246 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: